Donne, a 30 anni non finisce il mondo

A 30 anni non finisce il mondo. Eppure mie care, non fanno altro che farcelo pensare e pesare, che proprio quando il tabellone segna 30 uno sia costretto a guardarsi indietro e fare un resoconto dettagliato della propria vita. Come se fosse scaduto il periodo dei 24 secondi e noi non avessimo più tempo per segnare il canestro della vita.

Eppure, statistiche alla mano l’età media di una donna è 84 anni e nonostante la matematica sia stata sempre la mia materia di debito, a 30 anni non ci troviamo minimamente nemmeno a metà del cammino.

A 30 anni una donna deve essere brillante, deve aver trovato lavoro e deve essere in procinto di sposarsi, ma se lo ha fatto è di gran lunga meglio. Meno Photoshop da utilizzare per il fotografo, per togliere occhiaie e qualche ruga contorno occhi, che fa capolino. Perché sembra proprio che a 30 anni inizi il decadimento fisico, quello che non colpisce gli uomini ci mancherebbe, sono solo le donne che pare si sciolgano come il formaggio fuso su una fetta di speck. Quelle stesse donne che poi dopo i 40 anni diventando Milf riacquistano la vigoria di una teenager.

A 30 anni devi esserti trovata il fidanzato, che già sia pronto nel giro di due anni ad aprirti le porte della sua casa, possibilmente nella categoria catastale lusso, per accogliere gli ultimi mesi di primavera che il tuo corpo può supportare. E poi via, pronti a sfornare il primo figlio, come se un kamikaze ti corra dietro con un bazooka.

A 30 anni devi avere tutto chiaro. Non puoi pensare di reinventarti, di stravolgere la tua vita e le tue abitudini. Di abbandonare un lavoro che ti dona uno stipendio, ma mai una gioia, non ne parliamo assolutamente;

a 30 anni devi saper scendere a compromessi se invece un lavoro non ce l’hai, altrimenti sempre il kamikaze di prima, ma questa volta con una bomba ad orologeria, ti ricorderà che per l’Italia di oggi, risulti essere ormai vecchia come un trapassato remoto;

a 30 anni devi evitare i parenti durante qualsiasi raduno o festa. Se sei fidanzata è ora di sposarti, se sei single è ora di fidanzarti, se sei sposata è ora di diventare madre;

a 30 anni devi sentirti in colpa se l’istinto materno tu proprio non ce l’hai e altrettanto in colpa ti devi sentire quando ce l’hai e tenti di avere un figlio, nonostante tu sappia che dovrai fare i salti mortali per poterlo mantenere;

a 30 anni inizi a sentirti chiamare signora e ad essere invitata alle riunioni della Tupperware, perché é ora che tu prenda dimestichezza con i fornelli;

a 30 anni non devi spendere per futili banalità, ma devi mettere da parte per la famiglia che verrà;

a 30 anni devi avere l’ansia addosso di quelli che i 30 li hanno superati e pensano bene di additarti per quello che non fai e per quello che non sei;

a 30 anni non finisce il mondo.

A 30 anni cambierà solamente la decina, e si aggiungerà all’abaco della vita. Sarà un nuovo decennio che si aprirà e porterà con sé sicuramente qualcosa. E non credete di essere sbagliate se desiderate qualcosa o se non la desiderate affatto. Se volete aspettare, o se non siete portate per farlo e decidete di abbandonare. Nessun tempo è perduto e sprecato. E chi vi giudica è perché probabilmente vorrebbe qualcosa che voi possedete. Che sia la pazienza, che sia la libertà, che sia la fedeltà, che sia un figlio, che sia un lavoro, che siano i vostri 30 anni.

Annunci

2 thoughts on “Donne, a 30 anni non finisce il mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...